Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. OK Voglio saperne di più

Detrazione fiscale 50% - Impianti fotovoltaici

LA LEGGE DI STABILITÀ 2017 (legge n. 205 del 27 dicembre 2017) HA PROROGATO QUESTE DETRAZIONI FINO AL 31 DICEMBRE 2018, CON LA MEDESIMA ALIQUOTA DEL 50%.

Le detrazioni fiscali sono prorogate nella misura del 50% fino al 31 dicembre 2018 in seguito alla pubblicazione della legge n. 205 del 27 dicembre 2017.

Tale vantaggio permette un rientro economico dell’investimento molto veloce  (per esempio un impianto fotovoltaico di potenza nominale pari a 3 kW – Modulo policristallino Solarwatt (EU) – 250 Wp, il rientro avviene in circa 7 anni) con la possibilità di sganciarsi dal meccanismo del Conto Energia del Gestore dei Servizi Energetici (GSE) pur accedendo alla convenzione dello Scambio sul Posto (SSP), quale facilitazione per l’autoconsumo dell’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico.

La conferma è arrivata dall’Agenzia delle Entrate che ha risposto positivamente alla richiesta di includere il fotovoltaico nella normativa che regola le detrazioni fiscali, (Art. 16-bis del DPR 917 del 1986) confermando quindi che anche gli impianti fotovoltaici rientrano nella categoria di “opere finalizzate al conseguimento di risparmi energetici”.

Alcune precisazioni:

  • Tali detrazioni si applicano agli impianti fotovoltaici che non usufruiscono delle tariffe incentivanti del Conto Energia, ma possono essere combinate con lo scambio sul posto e il ritiro dedicato
  • L’Agenzia delle Entrate sottolinea che per poter beneficiare della detrazione in oggetto, è necessario che l’impianto fotovoltaico sia installato principalmente per soddisfare i bisogni energetici dell’abitazione

 

Inoltre è stata accolta la richiesta del GIFI (Gruppo Imprese Fotovoltaiche Italiane) e del MISE sulle semplificazioni: l’accesso alla detrazione fiscale non prevederà, da parte del contribuente, la presentazione di documentazione/certificazione aggiuntiva che attesti il risparmio energetico dell’impianto a fonte rinnovabile, in quanto già di per sé il fotovoltaico porta un miglioramento della prestazione energetica dell’edificio.